Dopo le accuse di tradimento Clizia Incorvaia aveva promesso di raccontare la sua verità sul triangolo tra lei, l’ex marito Francesco Sarcina e Riccardo Scamarcio. E così è stato. L’ex moglie del leader delle Vibrazioni ha scelto le pagine del Corriere della Sera per spiegare quanto accaduto. “Io e lui (Francesco Sarcina, ndr) ci eravamo già lasciati – ha raccontato Clizia – . Io specifico meglio le date: il 16 novembre, avevamo firmato il ricorso per una separazione consensuale, avviata a settembre. Di quanto è successo dopo non sono tenuta a render conto. Ma posso dire che ero uscita di casa il 13 novembre e, due giorni dopo, torno a prendere dei vestiti e lo trovo in cucina con una tipa”.

Ho un video che non userò. Quest’uomo così ferito e innamorato parla di un’ infedeltà che non c’è, in quanto eravamo separati. Lui sbaglia a coinvolgere terze persone e io non ne coinvolgerò altre. Davanti a tanta tristezza, mi sono detta: devo insegnare questo a mia figlia Nina? – ha aggiunto – . Mi sono risposta che, invece, le insegnerò ad amare e rispettare gli altri e andrò a testa alta fra i frustrati che sfogano il malessere in una caccia alla strega, sparando a zero non sapendo la verità”.

Ed è proprio la verità che Clizia Incorvaia ha intenzione di rendere nota, sottolineando ancora che quanto successo con Scamarcio è stato a separazione avvenuta, ma di lui non ha alcuna intenzione di parlare. “Quello che è successo oppure no è la mia vita privata – ha detto – . Nessuno chiede a Sarcina delle sue situazioni in giro per l’Italia, in ristoranti con donne sempre diverse di cui mi arrivavano notizie e foto. Io non racconto cosa faceva lui, ma durante il matrimonio io sono stata monogama. E prevengo la domanda successiva: ora, non sto con Scamarcio né con altri”.

Ma non finisce qui lo sfogo di Clizia Incorvaia: “Dovrebbe anche dire che lui si faceva la sua vita da prima e che io l’ho lasciato perché ho passato gli ultimi due anni da sola – ha tuonato – . Lui fa due mesi di tour, poi potrebbe stare a casa, invece è sempre fuori fino all’alba o a Milano. A far cosa non lo so, ma ho sempre creduto alla sua sincerità. Proprio lui – ha continuato – che disprezza il gossip e mi addita per la mia vita social con cui mi guadagno l’indipendenza, ha usato il gossip, per amor proprio o per vendere il prossimo singolo, esponendoci al disprezzo, dimenticandosi di proteggere la figlia”. Ora quindi, quella separazione che poteva essere consensuale, potrebbe trasformarsi in giudiziale: “Valuteremo con gli avvocati. Spero di uscirne ancora convinta che esistano uomini che ti fanno sognare e che mia figlia sarà rispettata dal suo compagno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antonella Clerici: “In Rai vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte”

next
Articolo Successivo

La Casa di Carta 3, si riparte da Rio. Miguel Herran a FqMagazine: “Vedrete cose in più, quintuplicato il budget”

next