Dopo le accuse di tradimento Clizia Incorvaia aveva promesso di raccontare la sua verità sul triangolo tra lei, l’ex marito Francesco Sarcina e Riccardo Scamarcio. E così è stato. L’ex moglie del leader delle Vibrazioni ha scelto le pagine del Corriere della Sera per spiegare quanto accaduto. “Io e lui (Francesco Sarcina, ndr) ci eravamo già lasciati – ha raccontato Clizia – . Io specifico meglio le date: il 16 novembre, avevamo firmato il ricorso per una separazione consensuale, avviata a settembre. Di quanto è successo dopo non sono tenuta a render conto. Ma posso dire che ero uscita di casa il 13 novembre e, due giorni dopo, torno a prendere dei vestiti e lo trovo in cucina con una tipa”.

Ho un video che non userò. Quest’uomo così ferito e innamorato parla di un’ infedeltà che non c’è, in quanto eravamo separati. Lui sbaglia a coinvolgere terze persone e io non ne coinvolgerò altre. Davanti a tanta tristezza, mi sono detta: devo insegnare questo a mia figlia Nina? – ha aggiunto – . Mi sono risposta che, invece, le insegnerò ad amare e rispettare gli altri e andrò a testa alta fra i frustrati che sfogano il malessere in una caccia alla strega, sparando a zero non sapendo la verità”.

Ed è proprio la verità che Clizia Incorvaia ha intenzione di rendere nota, sottolineando ancora che quanto successo con Scamarcio è stato a separazione avvenuta, ma di lui non ha alcuna intenzione di parlare. “Quello che è successo oppure no è la mia vita privata – ha detto – . Nessuno chiede a Sarcina delle sue situazioni in giro per l’Italia, in ristoranti con donne sempre diverse di cui mi arrivavano notizie e foto. Io non racconto cosa faceva lui, ma durante il matrimonio io sono stata monogama. E prevengo la domanda successiva: ora, non sto con Scamarcio né con altri”.

Ma non finisce qui lo sfogo di Clizia Incorvaia: “Dovrebbe anche dire che lui si faceva la sua vita da prima e che io l’ho lasciato perché ho passato gli ultimi due anni da sola – ha tuonato – . Lui fa due mesi di tour, poi potrebbe stare a casa, invece è sempre fuori fino all’alba o a Milano. A far cosa non lo so, ma ho sempre creduto alla sua sincerità. Proprio lui – ha continuato – che disprezza il gossip e mi addita per la mia vita social con cui mi guadagno l’indipendenza, ha usato il gossip, per amor proprio o per vendere il prossimo singolo, esponendoci al disprezzo, dimenticandosi di proteggere la figlia”. Ora quindi, quella separazione che poteva essere consensuale, potrebbe trasformarsi in giudiziale: “Valuteremo con gli avvocati. Spero di uscirne ancora convinta che esistano uomini che ti fanno sognare e che mia figlia sarà rispettata dal suo compagno”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Antonella Clerici: “In Rai vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte”

prev
Articolo Successivo

La Casa di Carta 3, si riparte da Rio. Miguel Herran a FqMagazine: “Vedrete cose in più, quintuplicato il budget”

next