Era il 2010 e durante il popolare show “Wetten Dass…?”, la versione tedesca di “Scommettiamo che?“, il poco più che ventenne Samuel Koch subì in diretta un incidente che gli causò fratture multiple alla colonna vertebrale fino a paralizzarlo. Nel programma condotto da Michelle Hunziker l’ex stuntman si era esibito in un numero in cui saltava molte auto con l’aiuto degli stivali a molla ma qualcosa era andato storto, una caduta che ha cambiato totalmente la sua vita condannandolo sulla sedia a rotelle.

Dopo nove anni Koch è nuovamente in grado di reggersi in piedi da solo, grazie a un attrezzo norvegese su cui per mesi si è esercitato otto ore al giorno. Il ragazzo è in grado adesso di assumere una posizione eretta: “Mi sono allenato con mio fratello che è fisioterapista. La prima volta che ho provato ad alzarmi da solo, mi ha semplicemente appoggiato a un’auto, ma non ho avuto paura”, ha spiegato al quotidiano tedesco Bild Zeitung che mostra anche alcuni scatti di Koch.

Qualcosa che non considera come un miracolo ma “il risultato di convinzione, speranza e lotta”. Samuel ha infatti reagito dopo l’incidente dedicandosi al cinema e al teatro come attore ma ha anche scritto libri di successo come “Due vite“. Nel corso dell’intervista Koch, in grado di reggersi in piedi con maggiori difficoltà da qualche anno, ha raccontato di un concerto a Verona a cui aveva invitato Sarah, oggi sua moglie: “Mio fratello mi ha sollevato dalla sedia a rotelle e mi ha messo in piedi appoggiandomi alla ringhiera. Poi ha chiesto a Sarah di avvicinarsi e li siamo rimasti in due a guardare le stelle. È stato bellissimo“. L’episodio avvenuto nel 2010 colpì moltissimo la conduttrice Michelle Hunziker che oggi, come tutti, può gioire per i miglioramenti di Samuel.

Intanto la showgirl svizzera è finita per mirino della Commissione Svizzera per la lealtà, segnalata dall’associazione svizzero-tedesca di protezione dei consumatori per pubblicità occulta. Secondo la Sks la moglie di Trussardi non avrebbe segnalato contenuti pubblicitari in alcuni post pubblicati su Instagram, in particolare i ringraziamenti ad alcuni brand e negozi che avrebbero supportato la realizzazione di un suo servizio fotografico. Al momento non rischierebbe una multa ma la commissione ha voluto “ammonire” la conduttrice invitandola a un comportamento più chiaro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Simona Ventura sta con Morgan: “Sto facendo tutto il possibile per aiutarlo, insieme a Jessica Mazzoli. Gli voglio bene”

next
Articolo Successivo

Mondiali di calcio femminile, Magda Eriksson e Pernille Harder fidanzate ma rivali sul campo: il loro bacio diventa un simbolo

next