Il giorno è arrivato. A raccontare l’epilogo (a metà) della vicenda che riguarda lo sfratto di Morgan è Fanpage. Ieri il cantante aveva chiesto, proprio sulle pagine de Il Fatto Quotidiano, di organizzare un flash mob per evitare lo sfratto. E stamani, al momento dell’esecuzione del pignoramento deciso dal Tribunale di Monza a fine 2017, erano in tanti radunati in via Adamello 8. Insieme al cantante molti curiosi, amici (anche Andy dei Bluvertigo) e giornalisti.

C’è stata una responsabilità: mi sono ritrovato nel 2015 con una enorme quantità di tasse non pagate, non perché l’avessi voluto, ma un commercialista truffaldino ha gestito malamente per cinque anni di fila la mia situazione finanziaria”, aveva detto Morgan ospite a Live-Non è la D’Urso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Meghan Markle e il principe Harry, lui una modella e lei uno chef: ecco i “triangoli” dei due

next
Articolo Successivo

Amanda Knox, “il fidanzato ha aggredito un operatore: i due erano infastiditi dai fotografi”

next