Era stata definita dai media “la più bella giocatrice di poker” di tutta la Russia. Liliya Novikova è morta all’età di 26 anni. Il suo corpo è stato trovato nel bagno del suo appartamento a Mosca: secondo le prime ricostruzioni, a uccidere la ragazza sarebbe stata una scarica elettrica generata da un dispositivo elettronico collegato alla presa. Un’altra ipotesi tiene invece in considerazione una caduta: la 26enne, conosciuta in rete come Liay5, avrebbe sbattuto la testa. A dare l’allarme sono stati i suoi genitori, preoccupati perché Liliya non rispondeva al telefono. Il corpo è stato trovato da una vicina. “Liliya è morta, non c’è più” si legge sul profilo Facebook del suo fanclub. Novikova era laureata in ingegneria e aveva fatto della sua passione per il poker il suo lavoro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Parente lo bacia per il battesimo: neonato di 4 settimane rischia di morire

prev
Articolo Successivo

Scopre che un ragazzo di 18 anni vive di nascosto in casa sua per entrare di notte nella stanza della figlia 14enne

next