Mai dimenticare chi ero ieri per capire meglio chi sono oggi, mai dimenticare i lividi delle botte sul viso e le ferite del dolore sul cuore per gli insulti e le porte sbattute in faccia: queste cicatrici sono medaglie alla resistenza di chi non si arrende e continua a credere nella principale libertà: essere se stessi. #giornatamondialecontrolomofobia #omofobia #transfobia”. Con queste parole e una foto di Vladimiro, Luxuria ricorda chi era e lo fa in un giorno non qualsiasi ma nella giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia 2019. L’ex parlamentare si batte da sempre per dare attenzione alle tematiche LGBT. Tantissimi gli utenti che hanno commentato con molti complimenti per Luxuria ed esprimendo apprezzamento per il suo gesto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dopo anni ottiene l’autorizzazione a sbloccare l’iPhone del marito morto suicida: la storia di Rachel

prev
Articolo Successivo

Scopre lettere d’amore di 30 anni fa tra la moglie e un altro uomo: anziano tenta di ammazzarsi

next