Hanno deciso di scendere in strada per manifestare “contro ogni forma di violenza”. E’ l’idea promossa dalla Rete degli Studenti Medi di Viterbo a pochi giorni dagli arresti del consigliere comunale di Vallerano Francesco Chiricozzi e del militante Riccardo Licci, ora espulsi da Casapound, accusati di aver violentato una 36enne nell’’Old Manners’, circolo della città laziale frequentato dagli esponenti locali dell’estrema destra. L’appuntamento è per sabato, a partire dalle ore 17 da piazza della Rocca.

“Abbiamo deciso di lanciare questa manifestazione – spiega Roberto Tedeschini, Segretario provinciale della Rete – sulla scia di quanto accaduto a Viterbo. Abbiamo pensato che fosse giusto fermarsi a riflettere e sensibilizzare la cittadinanza per reagire a quello che è accaduto”. Una manifestazione contro “ogni forma di violenza, non solo quella di genere“.

Il 30 aprile, di fronte al Giudice per le indagini preliminari di Viterbo Rita Cialoni, Chiricozzi e Licci hanno affermato che la donna era consenziente. Il Gip da parte sua nell’ordinanza di custodia cautelare parla di “scene raccapriccianti“, immagini e foto che raccontano una violenza di una “gravità inaudita” nei confronti di una donna incapace di difendersi. In particolare l’analisi dei video trovati sul telefonino di Chiricozzi, almeno 3 di cui uno della durata di circa 7 minuti, e alcune foto, lasciano purtroppo pochi dubbi su quanto avvenuto la notte tra l’11 e il 12 aprile. Nei frame si vedono “reiterati abusi“, dice infatti il giudice, portati avanti in modo “beffardo e sprezzante” tra risate, minacce e gesti che sono indice di “un mancato controllo degli impulsi” nonostante “lo stato di semi incoscienza in cui si trovava la vittima”.

Il sindaco di Vallerano Adelio Gregori ha fatto sapere che Francesco Chiricozzi non si è ancora dimesso da consigliere comunale di Vallerano (Viterbo), come annunciate dopo l’arresto: le sue dimissioni ancora non sono state formalizzate. “Ad oggi Chiricozzi è ancora un amministratore locale e questa è una cosa inaccettabile – ha detto il primo cittadino – Capisco tuttavia che ci possano essere dei problemi burocratici, aspettiamo. Tutto ciò comunque non sminuisce l’accaduto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, striscione in onore di Benito Mussolini: 8 daspo a ultras della Lazio

next
Articolo Successivo

Reggio Emilia, colpito da treno in corsa mentre dorme: muore 38enne senzatetto

next