Curioso che i dati di questa ricerca condotta ormai da 50 anni dalla University of Chicago escano quasi in contemporanea al libro di Candace Bushnell, autrice di Sex and the City e del suo seguito, tra poco in libreria: “C’è ancora sesso in città?“. Secondo il sondaggio la risposta è “no”. Un americano su quattro dice che nel 2018 non ha fatto sesso. Certo, centra l’invecchiamento della popolazione: il 50% degli over sessantenni dichiara di non fare sesso e le cause sono diverse, dalle malattie alla solitudine. Ma stupisce che la cosa riguardi anche i giovani: il 28 per cento dei maschi di età compresa fra i 18 e i 29 anni dichiara di non aver avuto neanche un incontro sessuale in tutto il 2018. Perché? Secondo la professoressa  di psicologia Jean Twenge, autrice di un libro sui Millennials, i ragazzi non hanno voglia di creare rapporti stabili, fissi, demotivati dalla mancanza di lavoro. I dati del “General Social Survey” provano infatti che il 54 per cento  dei giovani disoccupati non ha una relazione fissa, contro il 34 per cento di coloro che hanno un’occupazione stabile. Ma non solo: “Ci sono molte cose da fare ora dopo le dieci di sera, rispetto a 20 anni fa”. Cosa? Uscire la sera. Ma soprattutto restare a casa con i mille dispositivi tecnologici che consentono anche di “fare sesso virtuale”. Sarà anche per questo che le coppie non se la passano meglio dei single: la percentuale di coppie che lo fanno almeno una volta alla settimana è scesa dal 51 per cento di 20 anni fa al 39 per cento del 2018.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

GuerraItaliaBot2020, ecco cos’è e come funziona il gioco che sta spopolando su Facebook

next
Articolo Successivo

Amici 2019, al via stasera. La vera star è Ricky Martin: peccato che non abbia imparato una parola di italiano

next