“Ho letto sui social che abbiamo litigato ma ti sei dimenticato di dirmelo“, scherza così Enrico Mentana con Massimo Giletti durante il collegamento al TgLa7 per il lancio della nuova puntata di Non è l’Arena. Un chiaro riferimento alle voci circolate nei giorni scorsi per la maratona elettorale del direttore sulle elezioni regionali in Basilicata a discapito del talk del giornalista torinese, tensioni tra i due che sarebbero state superate con un accordo sugli orari di messa in onda: Non è l’Arena fino a mezzanotte e a seguire lo speciale del telegiornale.

Giletti chiamando in causa i problemi di audio non risponde ma si sofferma sulla distanza dei loro studi: “Che tempi erano quelli, chissà cosa succederà il prossimo anno da qua. Vedremo quello che succederà”, rafforzando le voci che lo vorrebbero nuovamente in Rai la prossima stagione. Mentana prova a tirar fuori la notizia: “Se ce lo dici facciamo una bella anteprima, non solo della puntata, ma anche di quello che succederà l’anno prossimo”.

“Sei tu che sai tutto”, replica Giletti con Mentana che ha la battuta pronta: “Non vorrei che facessi Non è non è l’Arena“. Il giornalista coglie però l’occasione per lanciare una frecciatina questa volta direzione Cologno Monzese: “Quello lo ha già fatto la D’Urso con Non è la D’Urso“, il titolo infatti sembrava richiamare all’idea di La7 che a sua volta richiamava Non è la Rai di Boncompagni. Al netto delle polemiche, vere o presunte, la staffetta ha funzionato dal punto di vista auditel. Non è l’Arena ha sfiorato il 7% di share mentre lo Speciale TgLa7 fino a notte fonda ha ottenuto quasi l’8%.