“Purtroppo in questa vicenda ci sono molti punti che non tornano. È come se ciascuno di noi avesse perso una figlia, una sorella. Chiediamo giustizia per loro e le loro famiglie”. Maria Elena Boschi (Pd) interviene alla Camera e, rivolgendosi al governo (presente, in Aula, la viceministra degli Esteri, Emanuela Claudia Del Re), ricorda l’incidente, avvenuto nel marzo del 2016, che in Spagna coinvolse un bus di studenti in Erasmus e che causò la morte di 13 ragazze, tra cui sette italiane. Boschi seguì la vicenda da ministra e poi da sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio. Nel settembre del 2017, l‘accusa contro l’autista (che in un primo momento avevo dichiarato di essersi addormentato) venne archiviata. Ma nell’estate dello scorso anno il tribunale spagnolo ordinò di riaprire il caso, dando 18 mesi per le indagini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cina, Xi Jinping al Quirinale da Mattarella Ft: “Visita è sfida a solidarietà europea”

next
Articolo Successivo

Regionali Basilicata, 5 “impresentabili” nelle liste. Tra loro due condannati per peculato rischiano la sospensione

next