Cristiano Ronaldo sarà regolarmente in campo con la Juventus per l’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax. La commissione disciplinare dell’Uefa riunita a Nyon ha deciso infatti di punire con una multa di 20mila euro il gestaccio di CR7 in occasione della rimonta nel ritorno degli ottavi contro l’Atletico Madrid. Un gesto che seguiva e imitava quello nella gara di andata a Madrid del tecnico avversario, Diego Simeone, anche a lui a suo tempo sanzionato con la stessa ammenda.

La commissione disciplinare Uefa ha accertato la violazione dell’articolo 11 in materia, che riguarda la “condotta offensiva” e che “arreca discredito al calcio e all’Uefa stessa”. Non è stata invece ravvisata violazione dell’articolo 15 che concerne la “condotta provocatoria in campo”. A differenza del gestaccio di Simeone, quello di Ronaldo era infatti rivolto ai tifosi ospiti, ma alla fine i giudici di Nyon hanno deciso di valutarlo alla stessa maniera.

Scongiurata dunque l’ipotesi squalifica che avrebbe privato i bianconeri dell’attaccante portoghese protagonista con una tripletta allo Stadium del 3 a 0 che ha permesso alla squadra di Allegri di proseguire il proprio cammino nella massima competizione europea per club. La Juve giocherà ad Amsterdam mercoledì 10 aprile mentre il ritorno è fissato per martedì 16 aprile.