Un problema muscolare, la richiesta del cambio, l’uscita di scena. L’infortunio subìto in Portogallo-Serbia da Cristiano Ronaldo tiene con il fiato sospeso la Juventus, in vista dell’andata dei quarti di finale di Champions contro l’Ajax. Anche se il fuoriclasse bianconero non sembra preoccupato più di tanto dal problema alla coscia destra avuto dopo mezz’ora di gioco: “Sono tranquillo, so che starò bene in una o due settimane, nessun problema”, ha rassicurato.

La Juve ha spiegato in comunicato che Cristiano è stato sottoposto in Portogallo ad accertamenti che “hanno evidenziato una lesione di apparente modesta entità ai flessori della coscia destra”. Le sue condizioni “saranno monitorate e verrà sottoposto a nuovi accertamenti per definire la ripresa dell’attività agonistica”. “Vediamo come starò nelle prossime 48 ore, ma non sono preoccupato – aveva detto l’attaccante dopo la parrita di qualificazione a Euro 2020 – perché conosco il mio corpo perfettamente. Nel calcio possono accadere cose come questa”.

Il portoghese, che era appena tornato in nazionale dopo una assenza di 9 mesi, si è fermato dopo uno scatto, si è avvicinato alla linea laterale e ha fatto segno alla panchina di volere il cambio toccandosi la coscia destra. Tra due settimane la Juventus è impegnata nei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax e, nonostante la sicurezza di Cristiano Ronaldo, il titolo bianconero soffre in Borsa collocandosi le peggiori blue chip di Piazza Affari cedendo l’1,3% e venendo scambiato a 1,43 euro.