“Sulla corruzione ho sentito spesso ricette curiose, l’ultima è che la corruzione si possa vincere con il buonsenso. Devo dire da magistrato e da presidente dell’Anac che il buonsenso non ci ha portato grandi risultati fino ad oggi e non è un buon argine”. Così il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, ospite al convegno in ricordo del magistrato Giorgio Galli all’Università Statale di Milano, ha commentato le parole del sottosegretario leghista Armando Siri che aveva dichiarato che per combattere la corruzione ”basta il buonsenso”. Sulla questione era intervenuto anche il presidente dell’Antimafia, Nicola Morra, secondo cui per arginarla “servono leggi severe anticorruzione”.