Una nave mercantile turca si è arenata sul litorale sud di Bari, all’altezza del lido Pane e Pomodoro, a causa delle raffiche di vento e della mareggiata. Sul posto sono intervenuti mezzi della Capitaneria di porto. In mattinata un rimorchiatore ha tentato inutilmente di avvicinarsi alla nave per agganciarla e trainarla al largo, ma le condizioni del mare non hanno consentito di portare a termine l’operazione, tanto che al momento sono sospesi i soccorsi per disincagliarlo per via delle proibitive condizioni meteo. La nave, come si vede nel video, è arenata sul basso fondale sabbioso e sbatte contro i frangiflutti.

La nave, la Efe Murat di Istanbul, è partita ieri dal porto di Ortona ed è diretta ad Aliaga in Turchia. Ad Ortona il mercantile ha scaricato una partita di grano. In tutto sono 15 i componenti dell’equipaggio che si trovano a bordo, tutti di nazionalità turca, che per ora sono in buone condizioni.

Da Brindisi è in arrivo un ulteriore rimorchiatore mentre la Guardia Costiera ha disposto l’arrivo da Catania di un elicottero nel caso fosse necessario evacuare urgentemente le persone a bordo.

Video realizzato con immagini dell’Agenzia Vista

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Marella Agnelli, è morta la moglie dell’Avvocato. Aveva 92 anni. E’ stata collezionista d’arte e designer italiana

prev
Articolo Successivo

Aosta, rogo in una mansarda: tre ragazzi liguri si lanciano dal terzo piano, una 21enne è gravissima

next