Nel nuovo numero di Chi in edicola questa settimana, Fabrizio Corona scrive una lettera a Ultimo. “Sono dalla sua parte, è andato contro il sistema, contro i giornalisti che, attenzione, non sono una casta inattaccabile”, si legge. E ancora, l’ex re dei paparazzi si complimenta con Ultimo per la sua determinazione e scrive: “Oggi mi mangio le mani perché per primo ho conosciuto un talento così “cazzuto”, che mi ha dedicato una canzone (nel 2015 Ultimo ha registrato anche un videoclip per un brano dal titolo Un uomo migliore nel quale prende le difese di Corona, ndr) ma al quale non ho dato la giusta importanza”. Ancora, Corona afferma: “Non ho apprezzato gli attacchi di Francesco Facchinetti, anche perché se lui è il manager di Irama e fa l’inviato o l’influencer forse è in pieno conflitto di interessi”. L’ex re dei paparazzi chiude facendo i complimenti a Mahmood ma auspicando un cambio del regolamento di voto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ultimo, il successo gli ha fatto perdere l’amore: “Sarà difficile per me avere una vita privata felice”

next
Articolo Successivo

Marta Flavi: “Per rifarmi il naso ho dovuto vendere l’argenteria di famiglia”

next