Ana Paula Da Silva, deputata dello stato di Santa Caterina per il Partito democratico laburista, ha indossato un abito rosso, con una scollatura che lasciava intravvedere il seno, durante una seduta in aula. E sui social sono subito arrivati gli insulti, anche molto pesanti. La deputata ha infatti postato la foto della seduta in aula su Instagram con la didascalia: “Prima sessione legislativa dell’anno, adesso è ora di tirarsi su le maniche e lavorare”. E ai molti commentatori che l’hanno offesa, Da Silva ha risposto decisa:  “Essere criticati nella vita pubblica è qualcosa di normale e atteso, ma mi sono sentita psicologicamente violentata“. Ana Paula ha intenzione di ricorrere alle vie legali per perseguire chi ha scritto i commenti più offensivi: “Continuerò a usare quello che mi piace – ha poi detto in un’intervista – non intendo cambiare per compiacere nessuno“.  La deputata ha poi postato un’altra foto su Instagram nella quale racconta la sua storia politica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Primeira sessão legislativa do ano! Agora é arregaçar as mangas e trabalhar!!! ❤?

Un post condiviso da Ana Paula da Silva ?? (@deputadapaulinha) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Forbes, Davide Dattoli tra i trenta under 30 più influenti in Europa: “La mia piattaforma è un luogo di connessioni tra mondi diversi”

next