Jimmy Ghione, inviato di Striscia la Notizia, ha raggiunto Matteo Salvini per chiedere un parere sul brano Rolls Royce, di Achille Lauro, in gara alla 69esima edizione del Festival di Sanremo. E il ministro ha commentato: “È terribile: mi fa schifo solo l’idea“. Quale idea? Quella secondo la quale la canzone in questione farebbe riferimento a una droga sintetica. Ghione ha infatti aggiunto: “Mi sembra che stia ammiccando, non è la macchina. Anche perché cita qualche personaggio che in passato ha abusato e non è finito bene”. A quel punto l’inviato si Striscia ha chiesto a Salvini se fosse “colpa” della selezione del direttore artistico, Claudio Baglioni: “Tu dici che è Baglioni? Non farmi polemizzare con Baglioni che ho già i miei problemi”. E ha aggiunto: “Preferivo le caramelle dei Dear Jack, rispetto alle Rolls Royce di ‘sto tizio”, ha concluso il ministro.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, la scaletta della quarta serata: i cantanti in ordine di apparizione e gli ospiti. Attesa per Ligabue

prev
Articolo Successivo

Festival di Sanremo 2019, la quarta serata: Motta e Nada vincono il miglior duetto ma il pubblico dell’Ariston fischia – FOTO e VIDEO

next