È un titolo che riporta due dati reali ed esistenti. Da stamattina ricevo messaggi con polemiche su questo titolo, però francamente noi per 10-20 anni abbiamo tutti spinto a fare outing (coming out, ndr), cioè l’outing è stato fatto. Un giornale registra questo. Allora è colpa del giornale?”. Così, a L’Aria che Tira (La7), mostrando qualche incertezza sulla differenza tra i termini “outing” e “coming out”, il direttore responsabile di Libero, Pietro Senaldi, difende il discusso titolo odierno del quotidiano (“C’è poco da stare allegri: Calano fatturato e Pil ma aumentano i gay”).
“Abbiamo scritto in maniera molto asettica che aumentano i gay” – prosegue Senaldi – “E’ cronaca e non c’è alcuna relazione tra questo dato e quello sul Pil. Siamo un giornale popolare e abbiamo dato una notizia economica e una notizia di cronaca”.
Non ci sta lo stilista Bruno Tommassini, che obietta: “Tu o chi per te hai fatto un titolo perché si leggesse, anche se poi il contenuto dell’articolo (di Filippo Facci, ndr) dice altro. Il titolo è stato fatto apposta, ma non si fa così un giornale. Facciamo cose più serie, specie in un momento così difficile per la società”.
Senaldi insiste con il menzionare l’”outing” e aggiunge: “Ritengo un po’ liberticida attaccare così pesantemente un articolo di giornale. Ognuno dice quello che gli pare. Non abbiamo offeso nessuno e abbiamo rilevato un fenomeno. Chi apprezza Libero lo compra. Chi non lo apprezza non lo compra”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reddito cittadinanza, Scanzi: “Renziani raccolgono firme per referendum? Loro tendenza al suicidio è insondabile”

next
Articolo Successivo

Lino Banfi, Di Maio: “È il nonno d’Italia. Conosco quasi tutti i suoi film”. E si sottopone al cine-quiz de ‘L’aria che tira’

next