La Camera dei Comuni ha bocciato, con un significativo scarto, l’accordo raggiunto tra la prima ministra Theresa May e l’Unione europea sulla Brexit, con 432 voti contrari e 202 favorevoli. May ha preso la parola chiedendo alle opposizioni di presentare una mozione di sfiducia al governo e dichiarando che non era stata presentata, dagli avversari politici, nessuna proposta alternativa per l’uscita dall’Ue. Il leader dei laburisti, Jeremy Corbyn, ha parlato della “sconfitta più grande per questo governo” e ha accolto la proposta di May, presentando la mozione di sfiducia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte in Niger: “Ue rischia di franare per il problema irrisolto dei migranti”

next
Articolo Successivo

Gaza, tre carabinieri italiani bloccati in sede Onu assediati da Hamas. Ministero: “Situazione sbloccata. Accertata identità”

next