Preparerò il sushi con i tuoi reni e userò le ossa delle tue mani come bacchette“. Questo è solo uno dei 159mila messaggi che Jacquelyn Ades, una donna di 31 della Florida mandava all’uomo di cui si era innamorata e che l’aveva respinta. I due si erano conosciuti su un sito di appuntamenti e poi si erano incontrati di persona e lui l’aveva respinta. Lei, però, non si è rassegnata all’amore non corrisposto ed è diventata una stalker: non si è limitata infatti a tempestarlo di messaggi ma ha anche fatto irruzione in casa sua e ha usato il suo bagno per fargli un dispetto, oltre a presentarsi nell’azienda di prodotti per la pelle di cui l’uomo è amministratore delegato, spacciandosi per la moglie.

A riferire la vicenda è il Mail Online, secondo cui la donna è stata arrestata con l’accusa di stalking e si trova in carcere in attesa del processo. Durante l’interrogatorio, la donna ha detto alle autorità di sapere che la vittima non fosse interessata a lei e di non volerlo ferire nonostante avesse inviato messaggi minacciosi che descriveva come “divertenti”, tipo: “Non cercare mai di lasciarmi… ti ucciderò… Non voglio diventare un’assassina“. “Va bene se è così che si sente”, ha detto la donna alla polizia. “Qualcun altro dovrebbe amarlo. Ha così tanto da amare. Lui è così carino. Non posso credere di averlo spaventato“.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendio in una “escape room”: muoiono cinque amiche di 15 anni

next
Articolo Successivo

La Casa di Carta 3, blitz degli attori agli Uffizi. Il direttore: “Spero che non vogliate pianificare un colpo dei vostri qui”

next