Brittany e il suo Griffin. Inseparabili. Lei, 25 anni, si sposta con una sedia a rotelle e soffre di dolori cronici. Ecco che il golden retriver di 4 anni è per lei fondamentale, nella vita di ogni giorno e anche negli studi: è lui che le porta il cellulare, le apre le porte, e le porta qualsiasi cosa lei indichi con un puntatore laser. E quando Brittany Hawley ha preso un master in terapia occupazionale alla Clarkson University di New York, anche Griffin ha ricevuto un diploma ad honorem. “Griffin ha dimostrato uno sforzo straordinario, un impegno costante e una dedizione totale per il benessere e il successo degli studenti”: ecco la motivazione. Griffin, regalo preziosissimo per la 25enne, è arrivato grazie a un programma delle prigioni del West Virginia: ai detenuti viene insegnato come addestrare i cani, che vengono poi dati come assistenti (e amici) a persone che ne hanno bisogno, come Brittany.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nicole Minetti lancia la sua crema anticellulite: “Ho provato di tutto ma non ero mai soddisfatta. Allora ho pensato: perché non fare una linea tutta mia?”

next
Articolo Successivo

Mara Maionchi: “Il cancro? Ho fatto gli esami un mese fa, fino a ora sto bene. Speriamo in bene. La nostra vita è vivere giorno per giorno”

next