Un terremoto di magnitudo 7 ha colpito l’Alaska. La forte scosse a circa undici chilometri di distanza dalla città di Anchorage ad una profondità di 43 chilometri. Sei minuti dopo la prima scossa se ne è verificata una seconda di assestamento, di magnitudo 5.8 con un epicentro ad un solo chilometro di distanza da Anchorage. La città è la più grande dell’Alaska e conta 300mila abitanti. Le autorità hanno anche lanciato un allarme tsunami che riguarda l’area del Cook Inlet: l’allerta è rientrata dopo poche ore.

Sui social media hanno cominciato a comparire le immagini dei danni, che appaiono estesi. Una foto mostra una voragine in una strada con un’auto rimasta sospesa, un’altra gli scaffali crollati all’interno di un negozio e di un supermercato, un’altra ancora mostra danni al soffitto di una scuola superiore di Anchorage, mentre circolano le scene di panico e della gente in fuga durante la scossa.

L’istituto geologico americano (Uscs) ha riferito che la scossa si è verificata alle 8.30 ora locale, con un magnitudo di 6.6 o 6.7 gradi della scala Richter. Poi ha rivisto al rialzo la misurazione portandole a 7 gradi. A quanto riferisce l’emittente di Anchorage Wtuu, è stata diffusa un’allerta tsunami in cui si invita la popolazione ad allontanarsi dalla costa.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gilet gialli, scontri con la polizia in centro a Bruxelles: auto in fiamme, 60 fermi. In 50 arrivano sotto sede Commissione Ue

prev
Articolo Successivo

G20 Buenos Aires, tra tensioni su dazi e crisi Russia-Ucraina: Usa pronti a sfilarsi

next