La finale di ritorno di Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors si giocherà allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid il 9 dicembre. È stato confermato dalla Conmebol e poi ratificato da Alejandro Domínguez dopo la sentenza del tribunale disciplinare che ha respinto il ricorso del Boca Juniors e che ha comminato al River Plate una sanzione e una multa di 400mila dollari. I Millonarios giocheranno le prossime due partite in casa nelle competizioni ufficiali organizzate dal Conmebol a porte chiuse. Ma potrebbe non finire qui, perché Daniel Angelici ha già annunciato che il Boca farà ancora ricorso alla Corte d’Appello della Confederazione Sudamericana.

Il duello storico tra i due club più popolari del calcio argentino è stato rinviato dopo che la gara di ritorno era stata sospesa per gravi incidenti allo stadio MonumentalIl bus del Boca era stato attaccato con pietre e altri oggetti sabato 24 novembre, quando era programmata la sfida decisiva dopo il 2-2 dell’andata alla Bombonera di due settimane prima. L’aggressione di un gruppo di tifosi del River ha provocato lesioni ad alcuni calciatori del Boca, motivo per cui l’incontro è stato posticipato al giorno seguente. Domenica 25, tuttavia, la gara è stata di nuovo rinviata visto che il Boca ha fatto sapere che i suoi giocatori non erano in condizione di giocare. Il club degli Xeneizes ora chiede che gli venga assegnata a tavolino la Coppa Libertadores.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Champions League, Juventus e Roma già agli ottavi: oggi tocca a Napoli e Inter. L’Italia spera nell’en plein dopo 15 anni

prev
Articolo Successivo

Gianluca Vialli, l’affetto delle curve di Sampdoria e Juventus: “Vinci questa battaglia”

next