È stata aperta un’indagine preliminare sulla partita della fase a gironi di Champions League Psg-Stella Rossa di Belgrado. Il sospetto è quello di una combine, come scrive l’Afp che cita una fonte vicina al dossier, dopo che L’Equipe aveva sollevato ombre sul corretto svolgimento della gara. Secondo questa fonte, un dirigente del club serbo avrebbe scommesso 5 milioni di euro sulla sconfitta della propria squadra con cinque gol di scarto. Un risultato talmente netto da non essere oggetto di molte puntate nelle agenzie di scommesse, ma alla fine il risultato parla chiaro: 6 a 1 per i francesi.

Secondo quanto scritto dal quotidiano sportivo, la denuncia alle autorità sarebbe stata inviata proprio dalla Uefa che ha segnalato la giocata plurimilionaria da parte di un importante dirigente della storica squadra di Belgrado, impegnata nello stesso girone di Liverpool e Napoli, che si sarebbe servito di alcuni complici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Usa-Colombia, la prodezza di Rodriguez è stellare. Ecco dove infila la palla dopo aver beffato la difesa

next