È stata aperta un’indagine preliminare sulla partita della fase a gironi di Champions League Psg-Stella Rossa di Belgrado. Il sospetto è quello di una combine, come scrive l’Afp che cita una fonte vicina al dossier, dopo che L’Equipe aveva sollevato ombre sul corretto svolgimento della gara. Secondo questa fonte, un dirigente del club serbo avrebbe scommesso 5 milioni di euro sulla sconfitta della propria squadra con cinque gol di scarto. Un risultato talmente netto da non essere oggetto di molte puntate nelle agenzie di scommesse, ma alla fine il risultato parla chiaro: 6 a 1 per i francesi.

Secondo quanto scritto dal quotidiano sportivo, la denuncia alle autorità sarebbe stata inviata proprio dalla Uefa che ha segnalato la giocata plurimilionaria da parte di un importante dirigente della storica squadra di Belgrado, impegnata nello stesso girone di Liverpool e Napoli, che si sarebbe servito di alcuni complici.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Piatek, scoperto dal Genoa durante una cena. Perché certi talenti li trovano solo le ‘piccole’

prev
Articolo Successivo

Usa-Colombia, la prodezza di Rodriguez è stellare. Ecco dove infila la palla dopo aver beffato la difesa

next