Un pezzo che sembra riportarci al 1993, ai tempi dell’esordio con Everybody else is doing it so why can’t we?. I Cranberries, in occasione dell’anniversario – che sarà celebrato con  l’uscita di un cofanetto -, pubblicano la versione studio di Íosa, unico pezzo in gaelico registrato dalla band con la voce di Dolores O’Riordantrovata senza vita poco dopo le 9 del 15 gennaio nella camera 2005 dell’hotel Hilton a Park Lane, a Londra. La cantante è morta annegata nella vasca da bagno in seguito a un’intossicazione da alcoolÍosa è un inno alla Chiesa cattolica e il titolo significa “Gesù”. Il brano è una supplica a Dio, al quale Dolores chiede di non essere lasciata sola.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Charles Aznavour morto, addio allo chansonnier “globale”: 1200 canzoni in 7 lingue e concerti in 94 Paesi. “Star? No, chiamatemi artigiano”

prev
Articolo Successivo

Suede, in concerto a Milano la band che ha inventato il britpop degli anni 90

next