Un principio d’incendio si è sviluppato all’interno del Gran Teatro La Fenice, il più importante teatro lirico di Venezia. Due tecnici del teatro sono stati trasportati all’ospedale San Giovanni e Paolo dopo aver respirato il fumo. I due sono stati sottoposti a controlli di routine – a gola, occhi e naso – e dovrebbero essere dimessi in giornata.

Le fiamme e il fumo si sono sviluppati lunedì mattina in un locale tecnico dove sono installati i gruppi di continuità. “L’intervento dei vigili del fuoco è stato immediato e ora si valutano i danni, ma il teatro non ne risentirà”, ha assicurato il sovrintendente Fortunato Ortombina. Poi ha sottolineato: “È una stanza blindata dove solo i tecnici possono entrare. Neppure io sono autorizzato”.

Il teatro venne distrutto da un incendio doloso il 29 gennaio 1996. Solo nel 2003 è stato restituito alla cittadinanza, restaurato, con il motto “com’era, dov’era”. Un triste ricordo che, secondo il sovrintendente, è servito da insegnamento per bloccare all’istante le fiamme.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezia, incendio al teatro La Fenice: l’intervento dei vigili del fuoco con le autopompe lagunari. Due intossicati

next
Articolo Successivo

Spari contro i migranti a Castelfranco Emilia. Da Nord a Sud è l’emergenza del colpire il diverso

next