Milano per il sesto anno consecutivo è la città che acquista più libri ed eBook su Amazon.it. Seguono Padova, che sale di una posizione, e Torino che rispetto all’anno scorso guadagna sei posizioni. Nella classifica ci sono poi: Bologna, Roma, Verona, Firenze, Trento. Penultima e ultima le città di Bergamo e Cagliari che tornano in classifica. Per Bologna è una conferma della posizione, mentre Roma, Verona e Firenze salgono, al contrario di Trento, all’ottavo posto, che ne perde tre.

La classifica viene stilata in base all’acquisto pro capite di libri e ebook sul sito durante l’ultimo anno (luglio 2017-luglio 2018) nelle principali città italiane.

Tra le posizioni più basse nella classifica ci sono Genova che è 27esima, Venezia trentesima, Napoli e Palermo, ferme come lo scorso anno alla 38esima e 39esima posizione. Chiudono la classifica Forlì 46esima, Bari 47esima e Reggio Calabria 48esima.

I generi letterari: Milano è la città che maggiormente apprezza differenti generi letterari, aggiudicandosi il primo posto nelle classifiche dei generi Cucina, Travel, Fantascienza, Self-Help e Business. Padova risulta essere quella più appassionata alla saggistica, seguita da Torino e Bologna; Bolzano, invece, è la città che legge più romanzi rosa, seguita da Verona e Milano.

A conquistare la vetta dei libri cartacei preferiti dagli italiani, anche quest’anno c’è “Storie della buonanotte per bambine ribelli” (Mondadori) di Francesca Cavallo ed Elena Favilli, al primo posto in 29 delle 47 città analizzate, tra cui Milano (per il secondo anno consecutivo), Roma, Torino, Bologna, Genova e Napoli. Al secondo posto “Un lord da conquistare” (Self Published) di Virginia Dellamore, letto in 28 città tra cui Roma, Bologna, Genova e Firenze, che è anche tra i libri preferiti in formato digitale seguito da “Torto marcio” (Sellerio) di Alessandro Robecchi e da “Il maestro delle ombre” (Longanesi) di Donato Carrisi.