Lavori in corso per la terza edizione del Grande Fratello Vip, il reality di successo in onda su Canale 5 condotto da Ilary Blasi con la partecipazione di Alfonso Signorini. Mediaset ed Endemol sono al lavoro per realizzare il cast tra circa due mesi entrerà nella casa più spiata d’Italia. Stando alle indiscrezioni raccolte dal Fatto Quotidiano tra i concorrenti troveremo anche Giulia Salemi, la bella italoiraniana che fece discutere nel 2016 per aver indossato sul red carpet al Festival di Venezia uno spacco a dir poco vertiginoso.

Alle spalle una partecipazione a Miss Italia, un flirt con il rapper Marracash e le esperienze televisive a Pechino Express e Sbandati. Quest’ultimo, dopo i risultati deludenti, è stato chiuso e la Salemi cercherà una nuova visibilità nel reality del Biscione. Già lo scorso anno si era fatto il suo nome ma l’ipotesi non si era poi concretizzata. Con chi condividerà spazio, emozioni e litigi? Dagospia annuncia la presenza tra i concorrenti di Enrico Silvestrin, l’attore e conduttore classe 1972 avrebbe così la possibilità di rilanciarsi mediaticamente dopo un periodo di non grande esposizione. Lo stesso sito conferma anche l’arrivo a Cinecittà di Francesco Monte, l’ex tronista dopo il canna-gate a L’Isola dei Famosi cercherà riscatto al Grande Fratello Vip. Lo scorso anno era stato protagonista indiretto dell’edizione dopo essere stato lasciato in diretta da Cecilia Rodriguez, innamoratasi dello sportivo Ignazio Moser.

Negli ultimi giorni si è molto parlato della possibile partecipazione di Manuela Arcuri in coppia con suo fratello Sergio, quest’ultimo ha smentito al momento il loro coinvolgimento in un’intervista al settimanale Sono: “Siamo molto legati a questo programma, di cui Manuela è stata anche opinionista, e dunque non ci dispiacerebbe affatto partecipare in coppia. Purtroppo, però, non c’è nulla di ufficiale. Ogni anno tentano di proporre il GF Vip a Manuela, ma per lei stare un mese o più lontana da Mattia sarebbe impossibile. Già quando lo deve lasciare per qualche giorno, soffre. Quindi, oggi come oggi, escludo la nostra partecipazione.”