Testi di Seneca e Marx per “non cadere nella trappola della banalità” se si parla della dote tutta umana dell’immaginazione e brani di Alda Merini per il saggio sulla solitudine nell’era in cui tra smartphone e tv “cerchiamo di infilarci di nuovo nel caos”. Ma sul fronte storico, sia la traccia del saggio breve sulla cooperazione internazionale che quella della Tipologia C sul principio di uguaglianza nella Costituzione sono temi difficili, che richiedono una solida preparazione storica e che generalmente gli studenti non hanno “visto che arrivano affannosamente e con fatica al secondo dopoguerra”. A commentare le tracce della maturità per ilfattoquotidiano.it intervengono Ascanio Celestini, il prof di storia della Statale Marco Cuzzi, la ricercatrice di sociologia alla Scuola Normale Superiore di Pisa Elena Pavan e la docente del dipartimento di Informatica della Sapienza Chiara Petrioli (qui tutte le tracce).