Cecilia Rodriguez è stata convocata in commissariato a Capri perché ha il permesso di soggiorno scaduto. Secondo il racconto dell’Ansa, la showgirl argentina e sorella di Belen – che si trova da alcuni giorni sull’isola azzurra insieme al fidanzato Ignazio Moser per partecipare alla Vip Champion, manifestazione di sport e spettacolo – sabato mattina ha ricevuto in albergo la visita di alcuni agenti che l’hanno invitata a seguirli.

A mettere nei guai Cecilia era stato Alfonso Signorini, per scherzo. Nel corso di una diretta web da Capri, il direttore di Chi ha rivelato il particolare del permesso di soggiorno scaduto, confermato dalla stessa Rodriguez, con tanto di battuta: “Tornerai in Argentina a raccogliere le banane”. La polizia ha però deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo stava circolando in rete. L’ex concorrente del Grande Fratello Vip ha quindi dovuto seguire gli agenti in commissariato e, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso, scrive l’Ansa, che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da alcuni mesi.

La showgirl è stata semplicemente invitata dai poliziotti di Capri a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione. Raggiunto al telefono dal Corriere della Sera, Signorini ha di nuovo commentato il tutto con una battuta: “Se serve, l’assumo io come badante“.