“Il buon Dio ha messo Malta più vicina della Sicilia e non può sempre rispondere di no a qualsiasi richiesta di intervento” per l’attracco di navi che salvano migranti nel Mediterraneo. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in una conferenza stampa in prefettura, a Como, dove ha incontrato due autisti di autobus che hanno subito un’aggressione per la quale sono stati arrestati quattro cittadini stranieri. “Non ho intenzione di passare l’estate in emergenza altrimenti avremo modo di porre problemi all’attenzione dell’Italia e l’Europa”, ha aggiunto.

E sul regolamento sulle Ong che operano nel Mediterraneo ha detto: “Purtroppo non è con quel regolamento che si può intervenire in maniera efficace. Stiamo lavorando sul fronte di queste Ong, alcune delle quali fanno volontariato, altre fanno affari”, ha aggiunto. Secondo Salvini, “c’è un preciso disegno al limite delle acque territoriali della Libia per fungere da taxi”