Gli attacchi di Salvini alle Ong? A distanziarsi dalle parole del neo ministro dell’Interno e segretario della Lega, è il presidente della Camera Roberto Fico, pur sottolineando il suo ruolo terzo e istituzionale.

“Sono la terza carica dello Stato, non entro in queste cose. Ma chi fa solidarietà deve avere il supporto dello Stato. E la sofferenza di migranti e ultimi è la mia sofferenza”, ha affermato, parlando al termine di un incontro con Amnesty International, dove si è discusso della questione Regeni.

In mattinata, lo stesso Fico aveva anche incontrato Medici senza frontiere. Tanto da ribadire poi la sua diversa opinione, rispetto al segretario della Lega, in merito al ruolo delle Ong: “Msf è una Ong molto importante, che si occupa in tutto il mondo di aiutare le persone che ne hanno bisogno, ha campi in zone di guerra ed è impegnata anche nel Mediterraneo. Lo Stato deve supportare le organizzazioni che aiutano le persone”, ha continuato. E ancora: “Lo Stato deve essere vicino ai più deboli, la loro ricerca della dignità è la mia ricerca della dignità”. Ma il discorso, ha aggiunto, non vale “solo in tema dei migranti, ma delle sofferenze in generale e dei diritti”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Migranti, Salvini: “Sbarchi? Malta non può dire sempre no”. E sulle Ong: “C’è disegno per fare taxi verso l’Italia”

prev
Articolo Successivo

Pd, Calenda: “Il politico bullo ha rotto le scatole. Renzi? Anche Di Maio e Salvini”. E attacca Emiliano

next