Gli attacchi di Salvini alle Ong? A distanziarsi dalle parole del neo ministro dell’Interno e segretario della Lega, è il presidente della Camera Roberto Fico, pur sottolineando il suo ruolo terzo e istituzionale.

“Sono la terza carica dello Stato, non entro in queste cose. Ma chi fa solidarietà deve avere il supporto dello Stato. E la sofferenza di migranti e ultimi è la mia sofferenza”, ha affermato, parlando al termine di un incontro con Amnesty International, dove si è discusso della questione Regeni.

In mattinata, lo stesso Fico aveva anche incontrato Medici senza frontiere. Tanto da ribadire poi la sua diversa opinione, rispetto al segretario della Lega, in merito al ruolo delle Ong: “Msf è una Ong molto importante, che si occupa in tutto il mondo di aiutare le persone che ne hanno bisogno, ha campi in zone di guerra ed è impegnata anche nel Mediterraneo. Lo Stato deve supportare le organizzazioni che aiutano le persone”, ha continuato. E ancora: “Lo Stato deve essere vicino ai più deboli, la loro ricerca della dignità è la mia ricerca della dignità”. Ma il discorso, ha aggiunto, non vale “solo in tema dei migranti, ma delle sofferenze in generale e dei diritti”