Agricoltura: Gianmarco Centinaio – Pavese, 46 anni. Direttore commerciale di un’agenzia turistica. E’ stato vicesindaco di Pavia dal 2009 al 2013 nella giunta di centrodestra guidata da Alessandro Cattaneo (Forza Italia). E’ diventato capogruppo della Lega nel 2014 quando ha sostituito Massimo Bitonci, eletto sindaco di Padova. E’ uno dei più fedeli a Matteo Salvini e alla sua linea, ricevendo anche incarichi di commissario di Noi con Salvini per esempio nel Lazio. Protagonista di molte proteste plateali della Lega nell’Aula del Senato, nella scorsa legislatura in diverse occasioni si è ritrovato a scontrarsi con il presidente del Senato Piero Grasso. In un’occasione, durante il dibattito sulle riforme istituzionali, ha lanciato verso Grasso il regolamento di Palazzo Madama. Nel giugno 2017, durante un dibattito sullo ius soli, urlò verso il presidente: “Sei un infame” e “terrone di merda”. Sempre in quella seduta corse per occupare i banchi del governo. Sostiene che la Lega è antifascista ed è stato uno dei sostenitori più convinti dell’accordo di governo con il M5s.

INDIETRO

Governo Conte, chi sono i ministri: da Di Maio e Salvini (con i fedelissimi) agli “istituzionali” come Moavero. Poi il prof di educazione fisica e il generale che indagò su Terra dei Fuochi

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo Conte, Salvini: “Speriamo non ci siano altre sorprese”. Di Maio esce di casa col sorriso

prev
Articolo Successivo

Governo Conte, nasce il nuovo centro-destra (col trattino). Per contrastarlo altro che Fronte

next