Con il suo “su le mani” Fiorello sul palco del Festival di Sanremo, già un mese prima del voto, aveva fatto un intention poll non indifferente. “Orfeo, direttore generale, se dico su le mani fallo. Occhio che il 4 marzo arriva. Sai come siete voi vertici… Se vince il toyboy di Orietta Berti si va a casa poi”, aveva avvertito lo showman. “Lo prendo come un augurio“, aveva replicato Luigi Di Mario con una risata sui social.

Ebbene, post-elezioni Fiore torna sull’argomento in maniera sarcastica. “I risultati sono inequivocabili: hanno vinto il M5S e la Lega. A Sanremo avevo detto a Mario Orfeo ‘Se vince il toy boy di Orietta Berti, non è che ti mandano via?’. E ora il vicedirettore di RaiUno, Claudio Fasulo, mi dice che non arriva a giugno e non mangia l’anguria”, ha commentato durante la sua trasmissione radiofonica Il Rosario della Sera in onda su Radio Deejay.

Lo showman sarebbe quindi preoccupato (tra il serio e il faceto, è ovvio) sul futuro del suo nuovo show, ancora senza una data ma senz’altro previsto su RaiUno: “E ora come faccio? Non faccio più lo show? Mi avevano convinto il direttore di Rai1 Teodoli e Orfeo a tornare in Rai. Avevo preso accordi con loro. Non è che ora, amici del M5S e della Lega, mi toccherà andare a trattare con Elisa Isoardi? La stimo come conduttrice e fidanzata di Salvini, ma non è che diventa dg?”.