Canale 5 non è (solo) la rete ammiraglia di Mediaset, uno dei principali operatori televisivi italiani. Non è solo il canale generalista più visto in Italia assieme al competitor RaiUno. E’ anche un condominio ‘incazzoso’. Questo, perlomeno, quello che appare agli occhi di chi osserva le “case” (e, soprattutto, i suoi abitanti) del Biscione televisivo. E come in ogni buon condominio che si rispetti, le liti fra i suoi condomini sono all’ordine del giorno e scandiscono lo scorrere del tempo. Per carità, non è che in Rai o – chessò – in Sky tutti si amino alla follia, ma le rivalità sono ben celate e forse le sanzioni previste sono un ottimo deterrente per non sbraitare. A Mediaset invece le magagne vengono sempre a galla.

E quindi può succedere che il programma di punta, Striscia la notizia, faccia la voce grossa e decida di rendere pubblici i lati più scabrosi dei vicini ‘antipatici’. Così mostra i fuorionda di Federica Panicucci e va a fondo sul “canna gate” dell’Isola dei Famosi mettendo in piedi un’inchiesta giornaliera e sfiduciando Alessia Marcuzzi. Antonio Ricci è il condomino più sovversivo e ce l’ha un po’ con tutti: da Il Segreto (“Ti può venire un po’ di tristezza, a pensare che sei l’editore de Il Segreto”) ai propri capi. Lui punta i piedi, poi però tiene la musica alta fino a tardi (sì, insomma, dà la linea al prime time a orari improponibili per una prima serata). La “guerra” con Paolo Bonolis, invece, sembra accantonata da un po’.

Chi non ama il conduttore di Avanti un altro (e viceversa) è invece Barbara D’Urso. La regina del pomeriggio e della domenica sera si comporta come quando il condomino fastidioso ti passa accanto e tu ti giri dall’altra parte. Lei, quando c’è da dare la linea al quiz preserale, dimentica sempre di nominare la trasmissione e il nome del conduttore romano. “”Grazie Barbara, grazie per ricordare sempre che dopo di te ci siamo noi…”, ha detto una volta Bonolis in onda. In mezzo alla loro faida gioca un ruolo importante il manager di lui, Lucio Presta: i rapporti tra la conduttrice e l’amministratore dell’Arcobaleno Tre sono freddi da tempi immemori. Nella “black list” di Carmelita (e, pure qui, viceversa) ci sono anche Belen Rodriguez e Federica Panicucci. Barbara fa squadra con Striscia (hanno anche lo stesso ufficio legale). La conduttrice di Mattino 5, dal canto suo, non è una condomina menefreghista o che lascia passare qualcosa. Ditelo al suo compagno di albe Francesco Vecchi, minacciato di essere mandato a casa a settembre per uno sforo di troppo durante la trasmissione.

E come non parlare del clan Isola dei famosi che, durante una puntata del reality, ha trasmesso per errore un fotomontaggio che sbeffeggiava il capo-condominio, il direttore Giancarlo Scheri? Come quando ti appendono sul muro dell’ingresso di casa una tua foto con le orecchie da coniglio e il corpo di una giraffa per prenderti in giro. Un affronto coraggioso. E alla fine anche la sempre tranquilla e buona Alessia Marcuzzi, provocazione dopo provocazione, ha sbroccato contro quei programmi che non hanno rispettato la linea soft imposta dall’editore sul “canna gate”. D’altronde, la situazione appare più tesa che mai.

Ma non ci sono solo guerre in quel di Cologno. Gerry Scotti, per esempio, è il condomino che mette d’accordo tutti: tutti gli vogliono bene e tutti ci vanno d’accordo. Silvia Toffanin e Ilary Blasi sono cresciute insieme passando la parola e si vogliono ancora bene (hanno anche la stessa agenzia, la Notoria). Barbara Palombelli non pesta i piedi a nessuno e sta lì, buona buona, in attesa della grande occasione che ben presto arriverà con il Grande Fratello. E poi c’è Maria De Filippi. Lei meriterebbe un capitolo a parte perché è senz’altro la regina del condominio. E’ come se vivesse in un attico tutto suo e fa un po’ quello che vuole, tenendo in piedi la baracca e pagando le bollette a tutti gli altri. Che pendono dalle sue labbra, con ragione.