“Se parli con lui . È lui Madonia”. Dalle intercettazioni che hanno portato al blitz di Palermo la conferma che molti dei traffici del mandamento palermitano di Resuttana erano gestiti per nome e per conto del boss Salvino Madonia che, essendo quasi a fine pena, si preparava a riprenderne direttamente il controllo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Scontro treni Andria-Corato, l’indagine ministeriale: “La legge del 2007 sulla sicurezza applicata solo dopo l’incidente”

prev
Articolo Successivo

Livorno, il comandante di un peschereccio getta in mare il senegalese che lavora in nero (e non sa nuotare): arrestato

next