Ci sono tre milioni di persone con problemi di erezione in Italia. Il problema è grave, ma io ho una soluzione. Sapete che sono in questo settore da tantissimo tempo e so cosa vuol dire una mancata erezione. Bisogna fare una petizione: basta disboscare, dobbiamo tornare al pelo, l’eros, l’erotismo, la sensualità, la donna vera. Il pelo“.

Parole di Antonio Albanese (o meglio del suo fantastico Cetto La Qualunque)? No. Di Rocco Siffredi. Il grande pornodivo fa sua una delle migliori parodie comiche degli ultimi anni, ma l’ironia stavolta c’entra fino a un certo punto: “Guardate – ha continuato Siffredi ai microfoni della Zanzara su Radio24 –  che non è uno scherzo, non è una cazzata. Io sono sui set dalla mattina alla sera e vi dico che il disboscamento crea problemi di erezione piuttosto gravi. Si è perso quel lato lì, il centro dell’universo. Prendete l’Amazzonia: senza quel polmone muore il mondo. Guarda caso a cosa assomiglia l’Amazzonia? Non ci vuole molta fantasia. Sembra che dico delle cazzate ma vedete come va su. Rimettete il pelo, stiamo andando a finire nella merda. Anzi, voglio fare un partito: pelo per tutti. Ci penso seriamente, e già so chi si può alleare con me”. E un consiglio, Rocco, lo dà anche agli uomini: “Capite che c’è un problema? Petizione: rimboschiamo le donne perché questa è la vera sensualità, la vera sessualità. E tagliatevi sto cazzo di barba. Datemi retta e tutto si riaddrizza”.