“Domenica è sempre domenica”. Anche per Massimo Giletti, che tira fuori un colpo di scena proprio a pochi giorni dal suo debutto su La7. Il conduttore avrebbe dovuto andare in onda l’8 novembre, quindi un mercoledì, ma stando a quanto ha detto ieri sera intervistato da Corrado Formigli a Piazza Pulita, i piani sono cambiati: “Con Cairo abbiamo deciso di andare in onda contro Fazio la domenica sera“. Domenica, di nuovo. Il giorno in cui Giletti andava in onda in Rai.

La sfida a Viale Mazzini è lanciata. “Qualcuno mi ha impedito di raccontare il Paese – ha detto ancora Giletti – mi ha proposto qualcosa che non potevo, per dignità, accettare e allora credo che la domenica, un giorno che per anni è stato il mio giorno, che sia oggi forse il momento per calare la maschera. Certo, è Davide contro Golia, però nella vita bisogna avere coraggio. Io credo che sia giusto continuare a raccontare il Paese proprio la domenica”. Una sfida che non si preannuncia facile ma che è agevolata dai risultati non proprio lusinghieri portati a casa da Fabio Fazio che non sta ottenendo gli ascolti sperati. “In Rai c’era chi non voleva farmi parlare – ha chiuso Giletti – Ma io sono un uomo libero, lo sono sempre stato. E credo nell’informazione libera. Di destra o di sinistra, anche marcata, non mi interessa. Ma che sia libera e rispettosa delle idee altrui”. Insomma, il terreno di gara è pronto. E su Twitter in tanti commentano la scelta del conduttore.