Genovese purosangue e istrionico, Paolo Villaggio è stato scrittore, autore e istrione, protagonista di una stagione storica dell’intrattenimento, tra grande schermo, radio e tv. Ha dato il volto a mille personaggi entrati nell’immaginario collettivo, primo fra tutti il ragionier Ugo Fantozzi. Il popolare attore aveva 84 anni ed era ricoverato da giorni in una clinica romana. La notizia del decesso è stata data da un post della figlia Elisabetta su Facebook: “Ciao papà, ora sei di nuovo libero di volare” con un cuoricino a fine frase. Il messaggio è accompagnato da una foto in bianco e nero che ritrae Villaggio da giovane insieme ai figli.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Paolo Villaggio, la scena della corazzata Potëmkin diventata cult: “Per me è una cagata pazzesca!”

prev
Articolo Successivo

Paolo Villaggio, il ricordo di Tognazzi: “Forse la persona più intelligente che abbia mai conosciuto”

next