“L’anno scorso non ho visto tutta questa differenza tra Inter e Juve nello scontro diretto. Sicuramente la Juventus va rispettata perché a volte è oggetto di cattiverie gratuite perché sono forti”. Lo ha detto Luciano Spalletti nel corso della conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore dell’Inter. “Ad Allegri e ai suoi giocatori vanno solo fatti i complimenti per quello che ha fatto, per la seconda finale di Champions”, ha aggiunto. “Quando si hanno calciatori forti di solito si pensa che sia facile vincere. Invece è difficilissimo, facile è avere calciatori normali e non vincere niente. Avere calciatori forti e vincere è difficile. La Juve lo ha fatto e dobbiamo dirgli brava. La dobbiamo rispettare per la sua forza ma il rispetto non va confuso con il timore di giocarci contro”, ha concluso Spalletti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

NBA, “i Golden State Warriors boicottano Trump: non vanno alla Casa Bianca”

next
Articolo Successivo

Xian Emmers, classe ’99, tra i talenti su cui la nuova Inter può puntare

next