Le quote sono di un rosa sbiadito 
(il rischio del ritorno del Parlamento machista)
Ultimo ma non meno importante l’argomento quote rosa. Il nuovo sistema prevede che ciascuno dei due sessi non possa rappresentare più del 60 per cento dei candidati di un listino bloccato. Si tratta di un impegno più blando per i partiti rispetto a oggi, visto che attualmente i nomi di uomini e donne nel listino sono alternati. In più non sono previste “quote rosa” per l’uninominale. Tutto è nelle mani dei partiti. Ma secondo Repubblica il nuovo Parlamento potrebbe avere fino a 5 parlamentari maschi su 6.

INDIETRO

Legge elettorale, com’è fatto il sistema venduto per tedesco che tedesco non è: nessun vincitore e squadroni di nominati

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

2 Giugno, Mattarella: “Valori del 1946 continuano a guidarci”. In prima fila i sindaci dei comuni colpiti dal terremoto – FOTO

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Grillo blinda l’intesa con Pd e Fi: “M5s voterà il sistema. Portavoce rispettino la decisione degli iscritti”

next