Come sarà la scheda elettorale
(con un voto prendi tutto il pacchetto)
La scheda sarà probabilmente grande come una tenda canadese: il simbolo del partito sarà al centro, a sin

Si torna alle urne – Primo turno l’11 giugno

istra ci sarà il candidato del collegio uninominale, a destra il listino bloccato della parte proporzionale con un elenco di candidati tra 2 e 6 nomi.

Un segno “si porta via” tutto: si può votare il nome del candidato nell’uninominale (che vale anche per il partito) o il partito (che vale anche per l’uninominale). Un voto, dunque, vale per tutto il pacchetto: partito, candidato uninominale, candidati del listini. Prendere o lasciare.

Non esiste il voto disgiunto, quello che si può applicare per le elezioni comunali, dove si può votare un sindaco e una lista a lui non collegata. In questo caso non si potrà: sarà ritenuto valido solo il doppio segno “coerente” (cioè se si voteranno sia il candidato uninominale sia il partito a lui collegato).

Di buono c’è che i nomi dei candidati saranno tutti sulla scheda, quindi non ci sarà bisogno – come ai tempi del Porcellum – di andarseli a leggere sulle lenzuolate affisse alle porte delle sezioni elettorali.

INDIETRO

Legge elettorale, com’è fatto il sistema venduto per tedesco che tedesco non è: nessun vincitore e squadroni di nominati

AVANTI

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

2 Giugno, Mattarella: “Valori del 1946 continuano a guidarci”. In prima fila i sindaci dei comuni colpiti dal terremoto – FOTO

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Grillo blinda l’intesa con Pd e Fi: “M5s voterà il sistema. Portavoce rispettino la decisione degli iscritti”

next