Il discorso Totti resta comunque nodale e torna in maniera ciclica nel corso di tutta la lunga chiacchierata di Spalletti con i giornalisti. E che nessuno provi ad accusarlo di essere stato in qualche modo partecipe dell’addio al calcio del capitano giallorosso. “Non stato io quello che lo ha fatto smettere. Lui ha smesso da solo anche per l’età che ha – precisa Spalletti – l’avrò fatto smettere o lo avrò fatto giocare un anno in più? Facciamo un sondaggio… secondo me l’ho fatto giocare un anno in più. Gli ho voluto strabene”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, Spalletti lascia e accusa: “Non abbiamo remato tutti dalla stessa parte”

prev
Articolo Successivo

Volano pugni sul campo da baseball. Il tiro fallisce e la partita finisce in una maxi rissa

next