Se sei il fratello di Eddie Murphy e fai il suo stesso mestiere, la vita (almeno quella professionale) non deve essere facile. E sarà stato sicuramente così per Charlie Murphy, morto all’età di 57 anni dopo una lunga battaglia contro la leucemia. Ora i colleghi attori ne parlano come di “uno degli uomini più divertenti di tutti i tempi” (la definizione è di Chris Rock, uno che di comicità se ne intende assai), ma la carriera di Charlie non è mai decollata e, a parte qualche collaborazione o particina in alcuni film del fratello (Harlem Nights e Vampiro a Brooklyn, tra gli altri), il suo riconosciuto talento comico è venuto fuori solo in tv, su Comedy Centrale, grazie alla serie telesiva dell’osannato comico Dave Chappelle.

Una carriera all’ombra del fratello, dunque, e una vita addirittura più sfortunata. Tisha Taylor, moglie di Charlie, è morta nel dicembre 2009 di cancro, lasciando tre figli che oggi, a distanza di pochi anni, perdono anche il padre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Valeria Golino sulla fine della storia con Riccardo Scamarcio: “Sto imparando a stare da sola, non è semplice”

next
Articolo Successivo

Giorgia ricorda Alex Baroni: “E’ come fosse ieri, nel mio solito disagio mi unisco a chi oggi ricorda i 15 anni senza di lui”

next