È salita sul palco dei David di Donatello visibilmente emozionata Valeria Bruni Tedeschi, vincitrice del premio come Miglior attrice per il film “La pazza gioia“. L’attrice ha chiamato sul palco la sua collega, Micaela Ramazzotti, per poi iniziare un lungo elenco di ringraziamenti interrotto più volte dalle lacrime.  Nella lista “gli uomini che mi hanno amata, che ho amato e quelli che mi hanno abbandonata”. E ancora: “Ringrazio Virzì e tutti i registi che mi hanno accolto nel loro paese della fantasia, e quelli che mi accoglieranno ancora”. La cerimonia è andata in onda su Canale 8 di Sky.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

David 2017, Accorsi come Loris di “Veloce come il vento”: “Vacca boia abbiamo vinto il campionato”

next
Articolo Successivo

Gennaro Nunziante, lezioni di cinema del regista di Checco Zalone: “Gomorra? Spiace che il mio paese venga raccontato solo e sempre così”

next