Vincere, “anzi stravincere”, per evitare la palude. E’ l’imperativo che i fedelissimi di Matteo Renzi si ripetono in questi giorni, in attesa che il congresso del Pd entri nella fase più calda. Il 30 aprile – il giorno delle primarie – in realtà è ancora lontano. Il successo del segretario uscente viene dato per scontato. Non solo dai sondaggi, che accreditano al Rottamatore percentuali rassicuranti, ma anche da alcuni dei sostenitori delle mozioni avversarie, quelle di Michele Emiliano e di Andrea Orlando. I quali davanti ai microfoni dicono di voler correre per vincere, ma, dietro la garanzia dell’anonimato, parlano di una sfida “coraggiosa ma proibitiva”, ammettono che è “quantomeno molto difficile”.

Congresso Pd, il proporzionale che può fregare Renzi tra voti segreti e possibili traditori. “Obbligato a stravincere”

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Cortei Roma, Alemanno dà i numeri: “Siamo oltre otto mila, alla faccia del Fatto”. Il flop dei sovranisti

prev
Articolo Successivo

Torino, Appendino (M5s): “Governo ci dia i 61 milioni di euro che ci spettano. Sono soldi dovuti”

next