“Una gioia ma ancora devo realizzare”. Così il giorno dopo la finale Francesco Gabbani commenta la vittoria al Festival di Sanremo, dove ha trionfato con la sua “Occidentali’s karma”. E svela l’identità della “scimmia“, che nella settimana del festival l’ha accompagnato sul palco dell’Ariston. “Un grande professionista, un coreografo e ballerino e anche un amico. Si chiama Filippo Ranaldi. Lo voglio ringraziare: di sicuro ha contribuito a fare arrivare la mia canzone”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2017, chi è lo scimmione che balla accanto a Gabbani?

next
Articolo Successivo

Sanremo 2017, i (modesti) messaggi che ha trasmesso questo festival

next