E’ stata uno dei volti più amati del cinema erotico anni ’70. Teresa Ann Savoy, tra le prime muse di Tinto Brass, affascinante “lolita” del cinema italiano, è morta all’età di 62 anni. Resa famosa da una copertina di Playman del 1973, la sua carriera nel mondo del cinema comincia l’anno successivo: è nel 1974 che Teresa Ann recita in “Le farò da padre” accanto a Gigi Proietti. Arriva poi il cinema erotico con “Vizi privati, pubbliche virtù” nel 1976. Protagonista per molti indimenticabile dei film di Brass, come “Salon Kitty” e “Caligola”, alla fine degli anni ’80 Teresa Ann dà l’addio al cinema, con solo un’ultima successiva apparizione nel film di Ettore Pascucci ‘La fabbrica del vapore’. L’attrice è stata stroncata da un tumore. E’ morta a Milano, dove viveva.

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Relazione lunga o scappatella di una notte? Questione di barba

next
Articolo Successivo

Giancarlo Magalli: “Le donne in tv spesso lavorano non tanto perché brave, ma perché belle o raccomandate”

next