Netflix con la scelta dei testimonial ci sa fare, difficile dire il contrario. Dopo aver pensato al mitologico Salvatore Aranzulla per presentare le terza stagione di Black Mirror, l’inquietante serie su un futuro non troppo remoto e non troppo rassicurante, è la volta di Antonio Caprarica per The CrownL’ex corrispondente della Rai dal Regno Unito si ritrova nelle vesti di inviato per raccontare la nuova serie sulla Regina Elisabetta: “E’ il memorabile 2 giugno 1953, prima volta nella storia, l’incoronazione in diretta tv di un sovrano inglese”. Caprarica parla di Elisabetta, perché di Elisabetta parla la nuova serie targata Netflix. Grande apprezzamento su Facebook, con molti dei commentatori a tessere le lodi di chi si occupa di comunicazione dalle parte del colosso dello streaming: “Io non ci posso credere, vi prego posso venire a lavorare per il vs staff di social media marketing? Siete dei fottuti geni”, “Tra questa genialata e quella con sir Aranzulla, Netflix vuole entrare nella storia del video marketing, è evidente. God save Netflix!”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alicia Silverstone si spoglia per la Peta. “Piuttosto che indossare la lana giro nuda”

next
Articolo Successivo

Rocco Siffredi: “La storia del sesso a tre nel ristorante? Inventata di sana pianta. Mi sono stancato di queste notizie false e pruriginose”

next