Sarà pure la reazione dell’establishment europeo, ma quando il presidente della Commissione europea Juncker dice che il neopresidente statunitense Donald Trump “non conosce il mondo”, forse non sbaglia. E’ il 13 giugno e a un comizio ad Atlanta, in Georgia, l’allora candidato repubblicano deve rimediare a una gaffe per aver definito Bruxelles un “posto infernale” per la grande quantità di cittadini di fede musulmana. Ed eccolo pronunciare una frase che rimarrà nella storia: “il Belgio è una bellissima città”: Sarà anche per questo, che lady Pesc Federica Mogherini ha invitato Trump a Bruxelles. Così, giusto per farsi un’idea

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Trump, il Ku Klux Klan annuncia la parata per la vittoria: “Nostro approccio decisivo”

prev
Articolo Successivo

Trump presidente, perché un ‘fenomeno da baraccone’ ha saputo prendere il potere

next