Sarà pure la reazione dell’establishment europeo, ma quando il presidente della Commissione europea Juncker dice che il neopresidente statunitense Donald Trump “non conosce il mondo”, forse non sbaglia. E’ il 13 giugno e a un comizio ad Atlanta, in Georgia, l’allora candidato repubblicano deve rimediare a una gaffe per aver definito Bruxelles un “posto infernale” per la grande quantità di cittadini di fede musulmana. Ed eccolo pronunciare una frase che rimarrà nella storia: “il Belgio è una bellissima città”: Sarà anche per questo, che lady Pesc Federica Mogherini ha invitato Trump a Bruxelles. Così, giusto per farsi un’idea

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trump, il Ku Klux Klan annuncia la parata per la vittoria: “Nostro approccio decisivo”

next
Articolo Successivo

Trump presidente, perché un ‘fenomeno da baraccone’ ha saputo prendere il potere

next