I talebani dell’ambiente, quelli che anche dopo il trapasso non vogliono inquinare, ora hanno pane per i loro denti. Proprio a loro infatti ha pensato un’impresa di pompe funebri olandese, la Vander der Lans & Busscher BV, dotandosi di una Model S a batteria opportunamente modificata per garantire ai propri clienti funerali eco-friendly. A realizzarla ci hanno pensato i tecnici della RemetzCar, che hanno letteralmente tagliato in due la vettura rimuovendo il battery pack e rimettendolo al suo posto dopo averla allungata di 80 centimetri. E ricavando così un vano posteriore completamente vetrato dove sistemare la bara. Perché l’anima verde non muore mai…

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone di Parigi, la scossa elettrica della Smart – FOTO

next
Articolo Successivo

Salone di Parigi, ecco le novità a Porte de Versailles – FOTO

next